Chi sono?

Mi chiamo Alessandro Zarlatti e nasco a Roma nel 1967. Sbarco a Cuba nel 1995 e me ne innamoro. Scrivo racconti, romanzi, poesie. Qualcuno me li pubblica. Ho scritto su blog, giornali, riviste, per agenzie di stampa, su giornali di cinofilia e per riviste di economia, chissà perchè. In realtà ho fatto del mio meglio per dilapidare le ricchezze famigliari e oggi posso dire di essere a buon punto. Per altro verso ho fatto ogni tipo di mestiere, dal venditore in incognito di benedizioni papali (uno splendido carteggio tra me e un tizio che faceva il vescovo è forse quanto di più alto abbia mai scritto) alle mozzarelle, dall'addestratore cognitivo di cani alla creazione del più grande portale dei bed & breakfast di Roma. Mi hanno fregato soggetti per farne film di successo (stupido io che li ho fatti girare allegramente) ed ho girato da solo in California per un mese cercando Bukowski e sbagliando indirizzo. Poi una serie di altri mestieri di cui non conviene parlare. Ora insegno lingua italiana a L'Avana, sono certificatore di lingua per l'Università per stranieri di Perugia e vivo nella città dove vorrei stare: L'Avana. Fosse per me non farei neanche gite fuori porta nei fine settimana. Giro in moto e mi piace cantare mentre vado a velocità moderata sulla calle 1ra di Miramar o sul Malecon. Mi piace raccontare favole raccapriccianti a mia figlia e farla ridere. Mi sembra tutto.